Umidità in Casa: Come Risolvere il Problema dell’Umidità e delle Pareti Umide
Posted in Guide

Quando l’umidità in casa diventerà in eccesso te ne accorgerai purtroppo per l’insorgere qua e là di fastidiose macchie di muffa.

Vedrai le finestre appannate, sentirai odore di muffa o sentirai la tua pelle appiccicosa.

Se inoltre è in giro per casa da un po avrà avuto la possibilità di segnare il suo territorio e sarà ancora più difficile da debellare.

Macchie umide, muffa e legno in decomposizione sono segni che l’umidità in casa sta prendendo il sopravvento.

 

Ma anche se non ci sono indicazioni (ancora), se l’atmosfera della tua casa è troppo umida è saggio misurarla e tenerla sotto controllo perchè ti farà sentire meglio sia fisicamente che mentalmente (gli studi dimostrano che quanto ti senti felice è direttamente collegato ai livelli di umidità) e avere più soldi in tasca a causa delle bollette di riscaldamento ridotte è anche una bella ricompensa.

Quindi, come risolvere il problema dell’umidità in casa?

Spesso semplici misure possono fare una grande differenza. In altri casi sono necessarie azioni più drastiche.

 

Ecco una panoramica di semplici consigli e soluzioni più radicali su come combattere i problemi di umidità in casa. Le misure più applicabili sono menzionate per prime.


 

Umidità in Casa Rimedi: Come Risolvere il Problema Definitivamente?

Come togliere l’umidità in casa?

Prima di applicare i modi per abbassare l’umidità, devi capire quale sia la causa e ciò che ne alza il livello.

  • Innanzitutto, arieggia la casa. Soprattutto nelle aree in cui si verifica la formazione maggiore di umidità, come la cucina e il bagno. Quando sono presenti i ventilatori, assicurati di accenderli e/o lasciarli accesi più a lungo possibile. Soprattutto in cucina, bagno e cantina. In caso contrario, considera di farne installare qualcuno da un elettricista.

 

  • Cucinare e fare la doccia ma anche lavatrici e asciugatrici influenzano la quantità di umidità presente nell’aria, specialmente quando le persone fanno lunghe docce calde. Se non disponi di ventole di scarico o di un sistema di ventilazione, puoi aprire la finestra per alcuni minuti per far asciugare l’aria, soprattutto nelle aree del bagno che tendono a produrre umidità per periodi più lunghi.
    Matematicamente parlando, servono solo dai 2 ai 3 litri d’acqua per aumentare il livello di umidità all’interno di 300 metri quadrati da un semplice 15% al ​​60%.

 

  • La quantità di persone all’interno della casa può influenzare la quantità di umidità presente nell’ariaUna persona che respira produce circa ¼ di tazza d’acqua entro un’ora.

 

  • Assicurati che i ventilatori di scarico nelle cucine, nei bagni e nelle stanze di lavanderia si aprano verso l’esterno. Anche l’installazione di ventole può aiutare.

 

  • Aumenta la temperatura interna perché l’aria calda può trattenere più umidità (l’umidità relativa diminuisce se la temperatura aumenta).

 

  • Installa una ventola in bagno o una cappa aspirante in cucina per aumentare la ventilazione.

 

  • Fai delle docce più fredde e più breviUtilizza un soffione a bassa portata o un getto meno potente (personalmente, trovo la doccia con il rubinetto parzialmente aperto altrettanto piacevole).

 

  • Anche la consapevolezza della temperatura interna ed esterna può alleviare la preoccupazione di un’umidità adeguata all’interno della casa. Qual è la temperatura attuale all’interno rispetto a quella esterna? Stai mantenendo la tua casa molto più fresca della temperatura suggerita? Se la risposta è sì, le regolazioni minori del livello di umidità possono essere facilmente regolate.

 

  • Durante la cottura, cerca di coprire il cibo e sfruttare appieno le ventole di scarico di cui è equipaggiata la tua casa. La cottura del forno e del fornello produce più umidità. I fornelli lenti contribuiscono meno all’umidità interna.

 

  • Sfiatare gli asciugabiancheria all’esterno.
  • Se c’è un umidificatore o un vaporizzatore in casa, spegnilo per un po’ o semplicemente abbassalo. La maggior parte degli umidificatori o vaporizzatori sul mercato oggi hanno un pulsante per regolare il livello di vapore o acqua che si desidera disperdere nell’aria (un gioco da ragazzi).

 

  • Ti raccomando di utilizzare solo caldaie a induzione, a combustione sigillata, o caldaie a sfiato e scaldabagni.

 

  • Le linee di scarico e le vaschette di raccolta dell’aria condizionata devono essere mantenute pulite e non ostruite.

 

  • Posizionare temporaneamente le piante di casa all’esternoLe piante rilasciano vapore acqueo nell’aria. Soprattutto quando si hanno molte piante, il loro ruolo nell’umidità domestica può essere significativo. Assicurati anche di non concentrarle tutte in un punto ma di metterle in giro per la casa.

 

  • La legna da ardere appena tagliata contiene grandi quantità di acqua che evapora quando viene conservata al chiuso. Meglio tenerla fuori.

 

  • Mantieni pulita la grondaia.

 

  • Innaffia le piante il meno possibile.

 

  • Evita che l’acqua si raccolga intorno alle fondamenta di una superficie in discesa.

 

  • Un metodo molto efficace per limitare la formazione di umidità in casa è l’installazione di un deumidificatore. I deumidificatori vengono comunemente posizionati negli scantinati (poiché sono sotterranei e non ricevono molto calore o luce solare diretta) o nei bagni senza finestre o aree specifiche della casa che richiedono una rimozione dell’umidità. I deumidificatori funzionano meglio con porte e finestre chiuse. Al fine di garantire una corretta circolazione di aria i deumidificatori devono essere collocati lontano da pareti e mobili. Tranne per i modelli che hanno una presa d’aria sulla parte superiore. Se non hai capito non ti preoccupare, approfondirò l’argomento deumidificatore nel prossimo capitolo.

 

Umidità in casa

Tipi Di Deumidificatori Per La Corretta Umidità In Casa


Esistono vari deumidificatori.

Dai piccoli dispositivi portatili ai grandi deumidificatori domestici che utilizzano fondamentalmente due diverse tecnologie.



I deumidificatori disidratanti utilizzano i cosiddetti disidratanti, che sono sostanze che assorbono naturalmente l’umidità (cioè i piccoli pacchetti di gel di silice inclusi nell’elettronica).

Sono ideali per temperature più basse e umidità moderata.

Possono resistere a condizioni di gelo in quanto, mentre sono attivi, non producono acqua.

 

I deumidificatori meccanici / refrigeranti funzionano essenzialmente come il frigorifero della tua casa o l’aria condizionata.

L’aria passa attraverso una piastra metallica raffreddata (serpentina) che condensa l’aria umida che poi gocciola nel serbatoio dell’acqua.

Queste unità aumentano leggermente la temperatura dell’aria.

Il deumidificatore meccanico (o refrigerante) è ideale per livelli di umidità da moderati ad alti e da moderati a caldi poiché questo tipo di deumidificatore portatile non funziona bene in condizioni di freddo.

Sebbene siano un po’ meno efficienti dal punto di vista energetico, queste unità sono apprezzate per essere silenziose ed efficienti.

 

Hai qualcuno di questi elementi in casa? Consigli per limitare l’umidità

  • La moquette può trattenere l’umidità. Se hai provato molte soluzioni alternative, considera la possibilità di sostituire il tappeto. Un altro vantaggio: gli acari della polvere che prosperano con l’umidità amano il tappeto.

 

  • Anche l’aggiunta di tubi isolanti potrebbe aiutarti. Tubi isolanti per tubi dell’acqua fredda aiutano a ridurre la “sudorazione”. A causa dell’aria calda circostante e dell’acqua fredda del serbatoio e dei tubi, i serbatoi dei servizi igienici e le tubature dell’acqua sono un’altra fonte di condensa.

 

  • La muffa sui muri umidi può essere controllata aggiungendo finestre, pellicole di plastica sulle finestre, facendo riparazioni a finestre o telai, installando guarnizioni sia all’interno che all’esterno della finestra. Ciò consentirà di evitare correnti fredde e costi di riscaldamento inferiori.

 

  • Un rivestimento murale in vinile e altri rivestimenti murali impermeabili possono intrappolare l’umidità e tenerla fuori. Quando l’umidità è intrappolata, ciò può portare alla crescita di muffe.

 

  • Isolare gli spazi con una barriera di plastica.

 

  • I muri di cemento in calcestruzzo possono essere un’enorme fonte di umidità in eccesso. Se non sono stati impermeabilizzati dall’esterno, potresti provare a impermeabilizzarli. I risultati comunque sono incerti. Ripara le crepe alle pareti.

 

  • Per combattere l’umidità proveniente dal piano seminterrato si consideri avere un pozzetto o uno scarico francese installato. Un pozzo è fondamentalmente un buco con una pompa nel pavimento di cemento. Un drenaggio francese, o drenaggio perimetrale è un sistema di scarico tubazioni che è una versione estesa del pozzetto.

 

Cosa Fare con gli Spazi Umidi di Fondamenta?

Gli spazi di terra nuda sono un’enorme fonte di umidità.

Man mano che l’umidità evapora da terra, le case costruite su tali terreni sperimenteranno livelli di umidità più elevati.

L’uso di un ritardatore di vapore (polietilene o fogli di plastica pesante) come copertura del terreno in spazi di fondamenta impedirà problemi di umidità.

Se non si utilizza una barriera al vapore, questa umidità può diventare un terreno fertile per muffe, funghi, e molti altri problemi.

Anche la corretta ventilazione di questi spazi è essenziale.

  • Quando non è presente un ritardatore di vapore, sono necessari 30 cm quadrati di spazio libero per ogni 46 metri quadrati di spazio di fondamenta a terra.
  • Se viene utilizzato un ritardatore, i numeri cambiano a 30 cm quadrati di sfiato per 457 metri quadrati di spazio coperto.
  • Se i fori di ventilazione delle fondamenta includono feritoie e / o schermi, è necessario il doppio della quantità di ventilazione per compensare la ridotta circolazione dell’aria.

Umidità in casa

Cosa Dovresti Sapere sulle Piante che Eliminano l’Umidità 

Potresti aver sentito parlare di piante che sono note per assorbire l’umidità dall’aria. Le piante tropicali chiamate epifite come l’edera inglese, il giglio della pace, la palma a lamella, le felci di Boston e la tillandsia sono piante che assorbono tutta l’acqua dall’aria attraverso le radici.

Sono spesso pubblicizzati come piante da appartamento che filtrano l’umidità dall’aria riducendo così i pericolosi livelli di umidità nella tua casa.

Ma sai cosa dicono, se sembra troppo bello per essere vero … probabilmente lo è.

Tutte le piante rilasciano più acqua nell’atmosfera di quanta non ne assorbano.

Pensa ai terrari e alle serre dove l’aria è sempre umida.

Quindi, contrariamente a quanto viene a volte affermato, queste piante non sono deumidificatori d’aria naturali.

Al massimo aggiungono meno all’umidità di altri tipi di piante.

 

Non sottovalutare l’importanza dei corretti livelli di umidità in casa

Livelli di umidità interna impropri sono un pericolo domestico comune che viene spesso sottovalutato.

Gli acari della polvere e altri portatori di malanni come allergeni, agenti patogeni e sostanze chimiche nocive sono più abbondanti in condizioni umide.

Allergie, mal di testa, sintomi di asma come dispnea, mancanza di respiro o tosse cronica indicano anche che abbassare il contenuto di umidità nell’aria interna potrebbe essere un grande vantaggio.

Deumidificatori, ventilatori, climatizzatori, monitor di umidità, termoindurimento, calafataggio, isolamento, regolazioni interne e cambiamenti dello stile di vita possono contribuire a garantire l’umidità domestica ideale.

Queste azioni possono comportare alcuni costi ma alla fine miglioreranno la salute tua e dei tuoi familiari.

Non dimenticare, i livelli di umidità ideali per la tua casa sono inferiori al 60% in estate e tra il 25 / 40% in inverno.

La camera da letto richiede circa il 50% di umidità relativa, tutto l’anno per ridurre gli acari della polvere e gli allergeni.

I livelli di umidità adeguati, in altre parole, per uno spazio sufficiente umido, è più utile per le mucose e gli esperti sostengono che aiuti a dormire meglio.

 

Conclusione

Speriamo con questo articolo di averti aiutato a capire come risolvere il problema dell’umidità in casa.

E ricorda che l’umidità in casa non è un problema da sottovalutare!

Se hai bisogno di un deumidificatore leggi le nostre guide sui migliori deumidificatori del 2018.

Valuta l'articolo ->
Umidità in Casa: Come Risolvere il Problema dell’Umidità e delle Pareti Umide
Valutazione degli Utenti
5 based on 2 votes
Titolo
Umidità in Casa: Come Risolvere il Problema dell’Umidità e delle Pareti Umide

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Digita il termine da cercare e premi Invio

Shopping Cart